mercoledì 17 gennaio 2007

La Finanziaria........"Militare"

La legge Finanziaria 2007 ha rallegrato i "signori della guerra".
E' stato costituito nel Ministero della Difesa un apposito Fondo per le esigenze di investimento per la difesa con uno stanziamento di 1.700 milioni di euro per il 2007 e per un totale di 4.450 milioni nel triennio 2007-2009. "Il Governo Prodi ha ceduto alla lobby delle armi ed ha autorizzato un rilevante programma di investimenti mostrandosi poco sensibile alle richieste di parte del suo elettorato e di decine di parlamentari della Maggioranza che hanno chiesto un drastico taglio delle spese militari per dirottarle verso quelle sociali" commenta Luciano Bertozzi su Nigrizia. Come già preannunciato su Unimondo è previsto anche il rifinanziamento di investimenti nel settore aerospaziale, elettronico e per la produzione del caccia Eurofighter, da realizzare in base ad una coproduzione fra aziende italiane, inglesi, tedesche e spagnole: per il biennio 2007-08 lo stanziamento è pari a 520 milioni di euro e di 310 milioni per gli anni successivi. Anche lo stanziamento per le navi FREMM, non è stato toccato, nonostante si tratti di circa 2 miliardi di euro, scaglionati fra il 2007 ed il 2010 compreso. A fronte a tutti questi soldi per le armi non c’è nessuno stanziamento per la riconversione produttiva dal militare al civile. Gli stanziamenti per la cooperazione allo sviluppo sono elevati a circa 650 milioni per ciascuno degli anni 2007,2008 e 2009, misura peraltro insufficiente ed il Fondo per lo sminamento umanitario è stato di poco ridotto rispetto alla misura 2006 (circa 2,2 milioni di euro annui, dimezzato rispetto allo stanziamento di qualche anno fa). Allo stesso modo l’Esecutivo non ha tenuto fede agli impegni presi in sede di G-8 sul Fondo globale per la lotta all’Aids, alla TBC ed alla malaria. Intanto il ministro della Difesa Arturo Parisi ammette - in un' intervista a Famiglia Cristiana - che i nuovi aerei caccia-multiruolo F35 (JSF) sono in grado di portare testate nucleari, anche se ha notato, "non significa che le porteranno". "Il fatto che possano portare testate nucleari ha detto il Ministro non significa che le porteranno. Non sarà l’arma a guidare il nostro braccio, né il braccio a guidare le nostre intenzioni. Un coltello, una pistola, un caccia..., quello che conta è il disegno che li guida. E il nostro è scritto, come ho detto, nell’articolo 11 della Costituzione: le armi a nostra disposizione saranno usate soltanto per difenderci e per impedire la violenza ingiusta, utilizzando la forza, e solo la forza necessaria, a contrastare l’attacco". Insomma un'implicita ammissione che il programma del nuovo caccia F35 (JFS) al quale sta partecipando anche l'Italia è in grado di trasportare testate nucleari. Il progetto prevede l’assemblaggio degli F35 all’aeroporto militare di Cameri (Novara) e sul territorio ci si sta mobilitando per tentare di far cambiare orientamento non soltanto alle amministrazioni locali ma soprattutto al Governo. “I caccia Joint Strike Fighters scrive il tavolo di lavoro sono bombardieri da guerra aerea, trasportatori di bombe e potenziali trasportatori di testate nucleari. Costeranno ai cittadini italiani da 150 a 250 milioni di euro l’uno per un totale da 20 a 30 miliardi di euro è prevista l'ordinazione di 131 velivoli!".
Così, nel mentre i nostri ospedali hanno più topi che pazienti, i fondi per l'energia alternativa vengono "donati" ai petrolieri Moratti e Garrone di turno, l'istruzione chiede finanziamenti.......il governo investe in ciò che dovremmo "decrescere",tradendo le proposte fatte al propri elettori.
SI! abbiamo scelto il "meno peggio".........ma poco "meno"!!.



3 commenti:

Motore di Schietti ha detto...

Aria compressa per tutti con il cubo di Domenico Schietti

Da ormai più di 3 anni Domenico Schietti e i membri del Comitato per la produzione del Motore di Schietti devono vivere in clandestinità. Una persona è morta in circostanze misteriose, un’altra è scomparsa da Agosto 2006, minacce, percosse, ritorsioni, siti esclusi dai motori di ricerca e ancora molto peggio: 20 mila morti al giorno per i ritardi di produzione

IL DISEGNO DEL CUBO COMPRESSORE DI DOMENICO SCHIETTI
http://publish.indymedia.org/images/2007/01/878243.jpg
IL DISEGNO DELLA LEVA CON IL BRACCIO LUNGO CHE ALZA IL PESO DALLA PARTE OPPOSTA
http://publish.indymedia.org/images/2007/01/878244.jpg
Datemi una leva e solleverò il mondo, disse Archimede.

Come sapete bene, se il braccio della leva pesa quanto il grosso cubo di granito del compressore, basteranno pochi grammi per alzarlo.

A quel punto bisogna inserire sotto al cubo un serbatoio di aria da comprimere.

Con il lavoro di 4 operai ed un sistema minimamente meccanizzato, si possono ottenere diecimila serbatoi di aria compressa per autoveicoli al giorno quasi gratis.

Perchè nessuno ne parla e continuiamo ad usare gas, benzina e cose simili?

Lo sai vero che con l’aria compressa si può azionare il Motore di Schietti centuplicando il lavoro utile?

Cosa stai aspettando a metterlo in produzione?

Lo sai che 1 miliardo e 400 milioni di persone non hanno l’acqua potabile e con potenti deumidificatori come la Serpentina di Schietti si può ottenere tutta l’acqua di condensa che si vuole dall’aria atmosferica?


IMPADRONIAMOCI DEI MEZZI DI PRODUZIONE
COMINCIAMO CON ACQUA ED ENERGIA

500 Serpentine al Popolo Saharawi

Spiegazioni su come autocostruirsi la Serpentina:

il prodotto finito deve essere simile ad un normale elettrodomestico però con il pannello di controllo di una macchina col condizionatore d’aria e le varie regolazioni:

Chi consegnerà al Popolo Saharawi i primi 500 esemplari, quando avremo acqua ed enerrgia gratis per tutti, avrà un premio pari a 100 volte l’investimento.

La Serpentina da 25 litri con kit igienizzante e vasca di raccolta da 100 litri con sassolini a rilascio di sali minerali con, attenzione, minifrigo per la conservazione degli alimenti, più scaldavivande azionati dalle CELLE DI PELTIER , avrebbe un costo di circa 500 euro.

Le celle di peltier non producono gas pericolosi.

Con 500 euro si avrebbe 25 litri di acqua al giorno, frigorifero e scaldavivande.

Credo che abbiano fatto la vasca da 100 litri in modo che l’acqua rimanga a riposare alcuni giorni e si sciolgano i sali minerali, però forse anche perchè sperano di aumentare la resa nel caso si possa disporre di un’alimentazione maggiore e quindi raggiungere i 50-100 litri al giorno.

Aumentando la potenza del Motoooore di Scccchietttti di circa altri 200-300 wh la serpentina funzionerebbe anche da riscaldamento domestico, boiler e lavatrice e lavapiatti con l’ozonizzatore che funziona senza detersivi e perciò con l’acqua di scarto che può essere utilizzata per bagnare l’orto.

In un prodotto solo tutti gli elettodomestici essenziali.

Mauro ha detto...

Rispondo al motore di schietti.

Sicuramente bisognerà trovare un modo per produrre energia che sia efficente e pulito.Non come stiamo facendo oggi con il petrolio o il nucleare.Ma con l'eolico (il vento è gratis), il sole (pure quello quello è gratis ma ti fanno pagare i pannelli in silicio (sabbia del mare) come oro (assurdo). Però prima di dire e fare affermazioni ci vogliono i dati e prove scentifiche. So bene che se domani uno scienziato facesse conoscere al mondo una scoperta brillante verrebbe inchiodato al muro dai petrolieri, ma non credo nemmeno che nelle università possa essere censurato...in rete poi credo di no!

-----------------------------------
SOLDI ALLA GUERRA

Anche quella è un'industria dove ci lavora della gente. Oggi è di moda come i pantaloni strappati....speriamo che passi in fretta.

roob ha detto...

O.T. di ringraziamenti

vedo che già avete postato un paio di commenti nel mio blog, e ve ne ringrazio, soprattutto perchè si trattavano di belle riflessioni, da parte dello staff di uno dei migliori blog "politici" che ci sono nel web.

Grazie.